Il Muro Giallo del Signal Iduna Park è pronto ad accogliere l’Inter di Antonio Conte. I nerazzurri voleranno a Dortmund per affrontare martedì sera alle 21.00 il Borussia di Lucien Favre nella quarta giornata del Gruppo F di Champions League. La situazione del girone vede in testa il Barcellona con 7 punti, davanti proprio a Inter e Borussia, appaiate a quota 4; chiude lo Sparta Praga, che alle 18.55 dello stesso giorno sarà ospite dei catalani, con un solo punto, ottenuto contro i nerazzurri all’esordio.

Non è un impegno semplice quello che attende i nerazzurri, reduci dal successo in rimonta contro il Bologna in campionato, vista anche la voglia del Borussia Dortmund di riscattare il 2-0 subito a Milano nella partita che ha chiuso l’andata della fase a gironi. Come l’Inter, i renani sono al secondo posto nel proprio campionato, avendo ottenuto 19 punti in 10 partite, a tre lunghezze dal Borussia Mönchengladbach capolista; nell’ultimo turno di Bundesliga, la formazione giallonera si è imposta sul Wolfsburg con un perentorio 3-0 in casa. 

 

L'intervista - La gioia per il successo, però, non è stata piena: al 28’ Marco Reus ha abbandonato il campo a causa di un problema alla caviglia. Il capitano del Borussia Dortmund si è sottoposto a nuovi accertamenti nella giornata di domenica, come annunciato dal club via Twitter: l’infortunio non è grave, ma la decisione finale sulla sua presenza o meno in campo contro i nerazzurri verrà presa solamente a ridosso della partita.

Una sfida che potrebbe rivelarsi determinante in chiave qualificazione agli ottavi di finale: ne abbiamo parlato in esclusiva con Cristiano Carriero, autore Hoepli e giornalista per Rivista Undici e Il Nero & L'Azzurro.

Il Borussia sta andando alla grande in campionato, come ribadito con il 3-0 contro il Wolfsburg. Come vede gli avversari dei nerazzurri?

“Il Dortmund visto a Milano è una squadra battibile. Qui però cambia tutto, perché si gioca a casa loro ed è una partita decisiva. Più che la forma del Borussia in campionato, mi preoccupa il fatto che i gialloneri sono più abituati a partite come queste perché in un modo o nell'altro le vivono da dieci anni, e sicuramente non vorranno sbagliarla”.

La possibile assenza di Marco Reus potrebbe rappresentare un vantaggio per l’Inter?

“Sicuramente sì, ma in questa fase della stagione sono cose normali. Il Borussia ha alternative di tutto rispetto”.

Qualora Reus non dovesse farcela, è pronto a tornare dal primo minuto Paco Alcacer al centro dell'attacco: lo spagnolo in questa prima parte di stagione ha collezionato 7 presenze in Bundesliga, mettendo a segno 5 reti, mentre in Champions League è sceso in campo solamente nello 0-0 casalingo ottenuto contro il Barcellona.

Due vittorie consecutive in trasferta sono il viatico con cui l’Inter si presenta al Westfalenstadion: tra le certezze della stagione nerazzurra c’è sicuramente Romelu Lukaku, arrivato in estate tra un misto di squilli di tromba e scetticismo, che ha già messo tutti d’accordo, già a un passo dalla doppia cifra dopo sole undici partite di campionato. 

Lukaku è il bomber che mancava da anni all'Inter. Può essere l'uomo chiave della squadra anche in Champions League, vista l'esperienza internazionale?

“Lukaku è un giocatore che sta rendendo oltre le aspettative e non solo per i gol segnati, ma anche per come fa giocare la squadra. È sicuramente una valore aggiunto sia in Italia che in Europa dove, se proprio vogliamo trovare il pelo nell'uovo, finora ha deluso. Ma ci sono ancora tre partite e soprattutto quella di martedì rappresenta una grande occasione per far valere il suo peso specifico”.

Asamoah potrebbe recuperare, ma rimane in dubbio, così come D’Ambrosio: quanto potrebbero pesare le loro eventuali assenze?

“Sono i due titolari di fascia, ma Conte sta facendo crescere delle alternative. Con tutto il rispetto per entrambi, si tratta di due giocatori sostituibili, sebbene Conte preferirebbe ovviamente averli a disposizione. Saranno comunque defezioni pesanti, perché nell'ottica delle tante partite giocate in pochi giorni sarebbe stato meglio avere delle alternative in ruoli così dispendiosi”.

Antonio Conte spera di poter riavere a disposizione Sensi: Il rientro dell’ex Sassuolo sarà determinante?

“Si, se sta bene. Spero che non debba forzare, perché vedo Sensi più utile a lungo termine che in questa specifica partita. Ma Conte conosce meglio di noi la sua condizione e se è pronto, mi aspetto che sia la top”.

Lazaro è come un nuovo acquisto per l’Inter: cosa ne pensa?

“È importate ritrovare la fiducia di un giocatore che sembrava ai margini del progetto, in un momento così. Conte non solo lo ha fatto giocare, ma in un momento topico della partita l'ha tenuto giustamente in campo. Lazaro è un investimento importante, è giusto insistere su di lui, e se si conferma ai livelli della partita di Bologna può davvero essere un acquisto in più, in un ruolo importantissimo”.

Questa è la vera sfida chiave per il passaggio del turno, dando il Barca già agli ottavi. Chi passa?

“Sicuramente è una partita molto importante. Non decisiva, a mio parere, perché l'Inter deve giocare anche a Praga, dove non è scontato vinca e in casa contro il Barcellona, dove non è scontato perda. Insomma, io ci andrei cauto. Bisogna dare a questa partita il giusto peso specifico. L'anno scorso l'Inter perse a Londra contro il Tottenham ma sarebbe passata lo stesso se avesse battuto il PSV in casa.

La formula della Champions è bellissima proprio perché ci permette di restare incollati alla TV fino alla fine, come successo un anno fa”.

Il Barcellona è il favorito numero uno per il successo nel Gruppo F @1.15, davanti al Borussia Dortmund @8.00 e all’Inter @9.00.

Per le nostre scommesse calcio, le quote vedono il Borussia @2.04, l’Inter @3.65 e il pareggio @3.80: le condivide?

“Concordo, il Borussia è favorito, proprio perché più abituato a giocare queste sfide. Ma se l'Inter riuscisse a ripetere la gara di Barcellona potrebbe sovvertirlo questo pronostico”.

A proposito di pronostico, come finirà Borussia Dortmund-Inter secondo lei?

“Credo vincerà il Borussia 2 a 1, ma lo dico anche con un pizzico di scaramanzia. Ovviamente spero di sbagliarmi”.
I

l 2-1 scaramantico di Cristiano Carriero per il Borussia Dortmund si può giocare sulle nostre scommesse sportive @8.00.

*La foto di apertura dell'articolo è di Antonio Calanni (AP Photo).

Sull'autore
Di
Emanuele Giulianelli

Scrittore e giornalista freelance, collabora regolarmente con il Corriere della Sera, con La Gazzetta dello Sport, con Extra Time, Rivista Undici, Guerin Sportivo e con varie testate internazionali come Four Four Two, Panenka e Tribal Football. Scrive per B-Magazine, la rivista ufficiale della Lega Serie B.

Articoli Correlati
Formazione PSG | Rosa PSG | calciatori Paris

La rosa del Paris

Stipendi PSG | Stipendi giocatori PSG | Stipendi Paris

Messi il più pagato

Laurent Blanc | Blanc allenatore | Blanc calciatore

Libero di attaccare

Ethan Mbappé | Ethan Mbappe | Fratello Mbappé

Ethan Mbappé

Dove vedere la Champions | dove guardare la Champions | come vedere la Champions

Champions in TV