Uno dei principali responsabili della rovina del sistema calcio oppure un genio con un fiuto per gli affari che non ha rivali? Difficile trovare una risposta univoca quando si parla di Mino Raiola.

Avrà fatto bene ad accordarsi con il Paris per Donnarumma prima di Euro 2020?!...

Uno così, o lo si ama o non lo si sopporta. Ma non si può certo negare che il classe 1967, nato a Nocera Inferiore ma cresciuto nei Paesi Bassi sia un vero e proprio top player per quanto riguarda lo scovare talenti e prenderne la procura. E dire che tutto è cominciato da una piccola società con cui rappresentava i calciatori olandesi all’estero.

Il parco giocatori di Mino

Il giovane Brian Brobbey

Raiola e Ibra

Pogba: il colpo dei colpi

Gli affari di Raiola in Serie A

Il patrimonio di Mino

La prima volta che il suo nome spunta in Serie A è quando il Milan con il suo aiuto acquista Frank Rijkaard nel lontano 1988. Da quel momento in poi, però, di lui si è parlato eccome.

Il parco giocatori di Mino

E lo si fa tuttora, perché Raiola ha la procura di un numero impressionante di talenti del calcio mondiale ed è quindi una figura in grado di fungere da ago delle bilancia quando si tratta di fare grandi colpi di mercato. Basterebbe pensare che i dieci calciatori con il cartellino più prezioso di cui si occupa valgono secondo Transfermarkt oltre 600 milioni di euro. È di Raiola Erling Braut Haaland, che, secondo la strategia messa in atto, lascerà il Borussia Dortmund per accasarsi in un top club.

L’agente gestisce anche Paul Pogba, che va scadenza a giugno 2022 e potrebbe garantire a Raiola un’altra commissione record, dopo quella intascata per la cessione del transalpino al Manchester United da parte della Juventus.

Ed è impossibile non sottolineare il suo ruolo nella vicenda Donnarumma, con il portiere che lascerà il Milan a parametro zero, permettendo al suo agente di chiedere ai club che lo vogliono ingaggiare una commissione altissima, con il Paris favorito come possibile destinazione per il sito scommesse.

Il giovane Brian Brobbey

Del resto, Raiola i fenomeni se li coltiva sin da piccoli. L’ultimo della sua scuderia a essere finito sotto i riflettori è il giovane Brian Brobbey, che da luglio sarà un calciatore del Lipsia. Il procuratore lo ha scovato e, intuitone il potenziale, lo ha aggiunto ai suoi protetti.

Un qualcosa che fa il paio con quanto avvenuto con altre promesse del calcio olandese, ma non solo, come avvenuto con Marco Verratti, Justin Kluivert, Luca Pellegrini o Riccardo Calafiori.

Marco Verratti con la maglia Azzurra!

 

Raiola e Ibra

Senza mai dimenticare uno degli assistiti storici di Raiola, quel Zlatan Ibrahimovic che per Mino più che un cliente è un amico, se si considera che allo svedese è addirittura permesso chiamarlo…”ciccione”. E di nomi celebri nel corso degli anni ce ne sono stati moltissimi, tra cui il Pallone d’Oro 2003 Pavel Nedved o il bad boy del calcio italiano Mario Balotelli.

Insomma, Raiola il fatto suo lo sa eccome. E a dimostrarlo c’è la lista dei trasferimenti in cui è stato procuratore del calciatore, rappresentante del club…o entrambe le cose assieme.

Pogba: il colpo dei colpi

Finora il suo colpo migliore è certamente rappresentato da Pogba, che è stato acquistato dalla Juventus, sempre favorito per le scommesse serie A quando vestiva bianconero, a parametro zero e poi rivenduto dai bianconeri al Manchester United (che lo aveva lasciato andare) per 105 milioni di euro, che all’epoca rappresenta il record per i calciatore più costoso di tutti i tempi.

In quel caso Raiola funge sia da agente del transalpino che da rappresentante dei Red Devils e a conti fatti si porta a casa una commissione totale che si avvicina ai 25 milioni di euro. Una cifra che forse il procuratore sogna di raggiungere nella prossima estate, quando, a meno di un clamoroso rinnovo (e conseguente commissione milionaria), potrà offrire il transalpino ai migliori club del mondo.

Gli affari di Raiola in Serie A

Del resto, negli ultimi anni quasi in ogni sessione di mercato c’è stato un colpo legato a Mino Raiola e ai suoi assistiti. Basterebbe pensare che nel 2019 l’agente ha curato ben tre dei trasferimenti più importanti della Serie A. In primis l’arrivo a Torino di Matthijs de Ligt, acquistato dalla Juventus versando 75 milioni di euro all’Ajax. Sempre dall’Olanda, ma stavolta dal PSV, è arrivato Hirving Lozano, pagato 40 milioni dal Napoli.

E infine Raiola è stato fondamentale per il passaggio di Kostas Manolas al Napoli, di cui ha preso la procura giusto prima della cessione da parte della Roma per 36 milioni. E anche quando non è l’agente ufficiale di un calciatore, come nel caso di Lukaku, spesso i club si affidano a lui per l’opera di intermediazione.

È il caso di nuovo del Manchester United, per cui nel 2017 Raiola negozia il trasferimento di Lukaku dall’Everton per 85 milioni di euro. Tornando indietro, poi, spuntano altri affari (e commissioni) multimilionari: il passaggio di Ibra dall’Inter al Barcellona (46 milioni), quello di Robinho al Milan dal Manchester City (35 milioni) e anche l’affare che nel 2001 porta Nedved alla Juventus per 41 milioni di euro.

Il patrimonio di Mino

Ma quanto vale Mino Raiola? Complicato a dirsi, perché il procuratore di Nocera Inferiore è tano bravo a vendere “mediaticamente” i suoi assistiti quanto a tenere ben nascosti i suoi affari personali.

Per avere una mezza idea, comunque, ci si può affidare a Forbes, che per il 2020 lo pone al quarto posto della classifica degli agenti sportivi più importanti, con un valore netto stimato che raggiunge gli 84,7 milioni di dollari. Dieci volte più alto è invece il valore dei calciatori che ha sotto contratto, che sfiora gli 850 milioni.

Non sorprende dunque che grazie alle sue capacità nel 2016 Raiola si sia potuto permettere di acquistare la villa di Miami che fu di Al Capone. Del resto, la madre del gangster era nata ad Angri, proprio come la mamma del procuratore. E, casi della vita, faceva di cognome proprio Raiola.

Una piccola ma grande coincidenza che segnala come il destino del buon Mino fosse decisamente quello di farsi un nome…

*La foto centrale dell'articolo è di Antonio Calanni. Prima pubblicazione 6 giugno 2021.

Sull'autore
Di
Ermanno Pansa

Ermanno è un grande appassionato di sport, in particolare del calcio, vissuto a 360°: come professionista e come tifoso. Ha seguito tutte le fasi finali delle manifestazioni internazionali degli ultimi 15 anni, Mondiali ed Europei.

Amante degli incontri ricchi di gol, collabora quotidianamente con il blog di 888sport, per il quale rappresenta una costante fonte di idee.

Articoli Correlati
Holly e Benji | Holly e Benji due fuoriclasse | Capitan tsubasa

Capitan Tsubasa

Intergoles | Streaming inter sport | Intergoles tv

Gol internazionali

Futbolarg | Futbol Argentina | Futbolarg streaming

Il calcio argentino

Sekastream | Seka stream | Sekastream football

Lo streaming turco

Hahasport | Haha sport | Hahasports

Meno pubblicità su Haha