Il 14 novembre del 2020 sarà ricordata come una data storica del tennis azzurro.
Jannik Sinner a 19 anni e 89 giorni è diventato il più giovane giocatore della storia del tennis italiano a vincere un torneo ATP. Il 7 febbraio 2021 ha vinto al Melbourne Park il 250, Great Ocean Road!

Con la vittoria all'Open di Sofia in Bulgaria per 6-4, 3-6, 7-6 contro il più esperto tennista canadese Vasil Pospisil, il giovane altoatesino ha rotto un record che durava da più di 30 anni. 

I 10 italiani più giovani  

Claudio Pistolesi vittorioso a Bari il 12 aprile 1987 apparteneva il precedente record: quando superò nella finale tutta tricolore Francesco Cancellotti, il romano aveva 19 anni e 6 mesi.

Sinner ha sverniciato atleti che hanno fatto la storia del nostro tennis, si è messo alle spalle giocatori come Stefano Pescosolido (20,72), Adriano Panatta (21,08), Francesco Cancellotti (21,21), Paolo Canè (21,26), Matteo Berrettini (22,29), Filippo Volandri (22,29) e Omar Camporese (22,82), Simone Colombo (22,97).

Il Futuro del tennis mondiale?

Siamo certi che la carriera del nostro Jannik possa decollare in maniera diversa da quella del povero Pistolesi. Quello del record per Claudio fu il primo titolo ATP vinto in carriera... ma anche l'ultimo. Pistolesi ha poi avuto un grande percorso da allenatore, portando Martina Hingis al numero 1 del ranking mondiale, ma tutti immaginavano la sua carriera da giocatore assai diversa da come poi è andata.

Jannick parte con prospettive decisamente superiori. Ha già una sfilza di record nel curriculum che ci fanno predire una carriera stratosferica per questo giovane campione. C'è già chi sostiene che dominerà l'ATP per i prossimi dieci anni, intanto con questa vittoria si è garantito l'accesso ai primi 40 del mondo. 

Jannik è speciale. La lista dei – pochi in realtà - grandi campioni dell'era Open ad aver vinto un titolo ATP prima di lui fa venire le vertigini. Solamente Boris Becker, Andre Agassi, Bjorn Borg, Rafa Nadal, Pete Sampras e Andy Murray hanno fatto meglio. In classifica dopo di Sinner vengono nomi come Roger Federer, John McEnroe e Ivan Lendl per citarne solo alcuni. 

I record di Jannik Sinner

Sinner ha tutta la carriera davanti a sé, ma il ragazzo ha infranto una tale quantità di record alla sua età che predire per lui un futuro roseo non è per nulla azzardato. Ricordiamo che il talento di San Candido, superando nel 2019 Alex De Minaur a Milano, è stato anche il più giovane vincitore per le scommesse tennis nella breve storia delle NextGen ATP Finals. 

Cerchiamo di mettere un po' di ordine nei primati del nostro. E' stato il primo giocatore nato nel 2001 a: conquistare un titolo ATP, a raggiungere sia gli ottavi sia i quarti di finale di una prova del Grande Slam (Roland Garros 2020); ancora, è stato il primo per età a qualificarsi per gli ottavi di finale di un torneo di categoria Masters 1000, e a vincere un incontro in un torneo di categoria Masters 1000.

 

Dopo quelli assoluti, tra i record italiani, citiamo anche che Sinner è ad oggi il più giovane tennista italiano ad aver raggiunto tra i primi 100 giocatori della classifica ATP (18 anni e 73 giorni); e, dopo aver superato in quattro set Sascha Zverev negli ottavi a Parigi, ad approdare tra i primi 50 giocatori della classifica ATP (19 anni e 57 giorni).


Le italiane

Per meglio comprendere a pieno la grandezza delle gesta del giovane altoatesino, facciamo anche una comparazione con le più grandi giocatrici che il nostro tennis è riuscito ad esprimere. Il tennis maschile se la passa non benissimo e un record come quello di Sinner potrebbe essere sintomo solo di scarsa concorrenza. Andiamo quindi a ponderare la sua vittoria con le colleghe tenniste, di solito, tra l'altro, più precoci nell'approccio alla ribalta internazionale!

Il movimento femminile è stato per anni decisamente migliore di quello maschile in Italia: abbiamo sfornato campionesse capaci di trionfare nei migliori tornei del mondo, anche negli slam! Ma Sinner sbaraglia la concorrenza anche qui. Infatti Flavia Pennetta ha vinto il suo primo torneo a 22 anni e 2 mesi; Francesca Schiavone addirittura a 27 anni e 1 mese. Ancora, quando Roberta Vinci vince a Bogotà ha 24 esatti. Sara Errani invece festeggia il primo dei nove titoli WTA a 21 anni e 3 mesi.

Per trovare qualcosa di simile al record di Sinner dobbiamo tornare agli albori del tennis femminile in Italia. E' la pioniera delle amazzoni del tennis italico, la Divina Lea Pericoli che vince il suo primo torneo internazionale in Svizzera nel 1953, quando aveva 18 anni e 6 mesi.
 

*Il testo dell'articolo è di Jacopo Manni; l'immagine è distribuita da AP Photo. Prima pubblicazione 15 novembre 2021.

Sull'autore
Di
888sport

The 888sport blog, based at 888 Towers in the heart of London, employs an army of betting and tipping experts for your daily punting pleasure, as well as an irreverent, and occasionally opinionated, look at the absolute madness that is the world of sport.

Articoli Correlati
Sinner | Jannik Sinner | Sinner ATP

L'analisi di un fenomeno

Acestream | Ace Stream | Acestream link

Ace in tutti gli sport

ATP Roma | Internazionali d'Italia | Foro Italico

Internazionali d'Italia

Sara Errani | l'italiana più vincente | record 36 tornei vinti

Sara e la passione per il tennis!

Flavia Pennetta | vittorie | Fabio Fognini

La straordinaria magia di Flavia!