In apparenza può sembrare un obiettivo di ripiego, ma da questa stagione l’Europa League è diventata un vero affare! La vittoria del trofeo non solo certifica l’accesso alla finale della Supercoppa Europea e la qualificazione alla prossima Champions League, ma regala un contributo economico mai visto finora. 

Da questa stagione, l’Uefa ha riservato a questa competizione 560 milioni di euro, con la vincitrice che si porterà a casa una parte consistente del montepremi iniziale.

Le quote dei bookmakers di 888sport vedono Chelsea e Napoli, favorite per la vittoria finale, entrambe @5.5.

I 48 club che hanno preso parte alla fase a gironi hanno già incassato 2,92 milioni di euro ciascuno: in ogni singolo raggruppamento, la vincente del girone ha guadagnato un milione, le seconde classificate 500 mila euro.

Oltre a questi ricavi, i club sono stati premiati anche dai risultati ottenuti: le società hanno riscosso 570 mila euro per ogni vittoria ottenuta, 190 mila euro per ogni pareggio. L’Uefa ha inoltre distribuito alle 48 squadre partecipanti altri 5 milioni e 890 mila euro (ovvero i soldi “rimanenti” dai 31 pareggi maturati nella fase a gironi) dividendoli in quote proporzionali rispetto alle vittorie ottenute. 


A prescindere dalla posizione, ogni squadra qualificata ai sedicesimi di finale ha guadagnato 500 mila euro, le formazioni che accederanno agli ottavi implementeranno i loro guadagni con un altro milione e 100 mila euro, l’accesso ai quarti vale un milione e mezzo di euro, la semifinale regala 2,4 milioni; le due squadre che arriveranno alla finalissima di Baku riceveranno ulteriori 4,5 milioni di euro.

Il club che alzerà il trofeo il 29 maggio, guadagnerà altri 4 milioni di euro, ai quali andranno ad aggiungersi 3,5 milioni per la successiva partecipazione alla finale della Supercoppa Europea; il successo in questa manifestazione, prevista ad Istanbul il 14 agosto, regalerebbe un ulteriore milione di euro. 

Il Siviglia è in lavagna al quarto posto tra le favorite: un ulteriore successo degli andalusi nella competizione vale 11 volte la posta!

Nella fase a gironi, le due squadre che hanno guadagnato maggiormente grazie ai risultati ottenuti sono state l’Eintracht Francoforte e il Salisburgo che hanno chiuso i rispettivi raggruppamenti a punteggio pieno: le sei vittorie hanno portato nelle casse dei due club 3 milioni e 420 mila euro.

La squadra che - pur qualificandosi - ha incassato meno rispetto ai risultati conseguiti sul campo è stata il Fenerbahçe, che con due vittorie e due pareggi ha portato a casa un milione e 520 mila euro. La Lazio - con 3 vittorie - ha guadagnato un milione e 710 mila euro.

Per quanto riguarda i premi fissi, l’Uefa ha distribuito altri 84 milioni di euro sulle prestazioni delle singole partecipanti nelle ultime dieci stagioni; il Siviglia - primo nel ranking - ha ottenuto 3,42 milioni di euro, tra le squadre italiane la Lazio (dodicesima nel ranking) è quella che ha ottenuto maggiori introiti con 2 milioni 642 mila euro, il Milan (diciannovesimo nel ranking) 2 milioni e 142 mila euro.

Oltre ai premi fissi, l’Europa League mette a disposizione altri 168 milioni che verranno suddivisi in base al valore proporzionale di ciascun mercato televisivo rappresentato dai club partecipanti all’Europa League e suddivisi tra le squadre partecipanti di ogni federazione.

Per definire le cifre esatte sarà necessario attendere la fine della competizione, tenendo presenti i fattori che determinano la suddivisione degli introiti relativi al market pool come il numero dei club partecipanti per ogni federazione (in Italia due ai gironi, più Napoli ed Inter retrocesse dalla Champions), la posizione finale di ciascun club partecipante nelle competizioni nazionali precedenti, i risultati di ogni club nell’Europa League 2018/19. 

Gli unici dati calcolabili al momento sono quelli relativi all’importo finale effettivo del market pool determinato dalla chiusura dei contratti televisivi relativi alla vendita dei diritti in ogni singolo paese, e dal tabellone iniziale della manifestazione. 

La squadra che arriverà a sollevare il trofeo d’argento da 15 kg, avrà modo di incassare soltanto dai ricavi relativi all’Europa League una cifra vicina ai 22 milioni di euro, senza contare la parte variabile del market pool che andrà certamente ad accrescere i ricavi, implementati anche dagli incassi al botteghino che - considerando il percorso netto - potrebbero valere almeno altri dieci milioni di euro.

Lo scorso anno, l’Atletico Madrid - oltre al trofeo - portò a casa ricavi pari a 48 milioni e 857 mila euro. Tale somma però è comprensiva dei ricavi della Champions League alla quale la squadra spagnola prese parte nella fase a gironi prima di conquistare il terzo posto guadagnando la partecipazione all’Europa League. 

Sull'autore
Di
888sport

The 888sport blog, based at 888 Towers in the heart of London, employs an army of betting and tipping experts for your daily punting pleasure, as well as an irreverent, and occasionally opinionated, look at the absolute madness that is the world of sport.