Nonostante lo stop alle attività sportive, BeSports non si ferma, come recita il comunicato ufficiale pubblicato sul sito della Lega. Dieci tornei qualifier online hanno selezionato nelle ultime settimane settimane i giocatori che disputeranno dal 9 aprile il campionato ufficiale su Pes 2020 della Lega B. 

La guida quotidiana di 888sport!

I numeri ottenuti durante la fase delle qualificazioni sono impressionanti: 1693 partecipanti, 2534 partite giocate per un evento che ricalca quello della Serie BKT, che non si disputa sui campi ma su Pes 2020, licenziatario esclusivo dei diritti della Serie BKT nel mondo dei videogiochi per la stagione 2019/20. E l’emozione non ci rimette, garantisce la Lega della seconda divisione italiana. 

Il prossimo passo sarà l’abbinamento di due player per squadra, attraverso un’estrazione. Il totale dei partecipanti al campionato, che si concluderà il 21 maggio dopo 38 giornate online prima dei playoff, è di 40 giocatori, trenta qualificati più dieci pro-player già al servizio di altrettanti club della Serie B

Ne abbiamo parlato, in esclusiva, con Alberto Monguidi, Responsabile Comunicazione della Lega Serie B, con un occhio rivolto anche all’eventuale ripresa dell’attività sportiva, tema molto dibattuto negli ultimi giorni.

Si è molto parlato della vostra iniziativa del campionato eSport della Serie BKT. Ci puoi spiegare come nasce l'idea?

“Dall’incontro fra le esigenze di tanti giovani tifosi, che ci chiedevano di poter giocare con la loro squadra del cuore attraverso una console, e la volontà della Lega B e soprattutto del presidente Balata di essere presenti e all’avanguardia in tutte quelle tecnologie che possono portare benefici alla Serie BKT. Da qui l’accordo con Konami, che ha subito creduto nella nostra categoria attraverso Pes 2020”.

Come la sviluppate? Qual è la peculiarità del vostro campionato?

“Noi siamo un campionato di giovani per giovani e strettamente connesso con i territori e la propria gente. Per questo abbiamo organizzato dieci tornei nelle scorse settimane che hanno coinvolto 1693 partecipanti in 2534 partite. Ora i qualifier inizieranno il campionato vero e proprio, il 9 aprile, su Pes 2020 che durerà 38 giornate come il campionato reale e si concluderà con i playoff. Il progetto è stato sviluppato dalle aree marketing e digital della Lega B grazie al supporto di A.C.M.E e MKERS, società rispettivamente esperte nell’organizzazione di eventi e nelle attività del settore eSport”.

Qual è, nel vostro progetto e nella vostra idea, il rapporto tra calcio virtuale e reale?

“Il calcio virtuale è uno strumento per fidelizzare al nostro campionato le nuove generazioni che hanno esigenze diverse rispetto al tifoso di dieci, vent’anni fa. Quindi è indispensabile dialogare con loro anche attraverso queste piattaforme. Allo stesso modo uscire su Pes 2020 significa entrare nelle case di appassionati e player di tutto il mondo, migliorando l’esposizione del nostro brand. Tutto questo, non dimentichiamolo, è possibile perché c’è un campionato reale alle spalle che rimane il principio da cui non poter prescindere”.   

Gli eSports sono in grande crescita in questo periodo. Cosa ne pensi?

“In questi momenti mi viene in mente il dibattito sulla tecnologia, se è vero che migliora o se invece peggiora le nostre vite. In questo caso permette a molte persone di rimanere in contatto giocando e divertendosi anche solo per qualche minuto. E’ una grande opportunità e non è un caso che i nostri tornei siano andati avanti nelle modalità ovviamente previste dai decreti, senza cioè meeting ma con gare online. In questo modo la Serie BKT in un certo senso è rimasta nelle abitudini di molte persone nonostante il campionato reale sia in questo momento fermo”.  

Scommetti sugli eSports con 888sport.it!

Una domanda sul calcio reale: che ripresa prevedete per il campionato di Serie B? E in caso di annullamento del campionato, cosa si farà con promozioni e retrocessioni?

“Il presidente Balata e tutte le società sono determinate a concludere il campionato quando le autorità preposte lo consentiranno in tutta sicurezza. Ulteriori ipotesi non sono al momento prospettabili”.

*La foto di apertura dell'articolo è di Martin Meissner (AP Photo).

Sull'autore
Di
Emanuele Giulianelli

Scrittore e giornalista freelance, collabora regolarmente con il Corriere della Sera, con La Gazzetta dello Sport, con Extra Time, Rivista Undici, Guerin Sportivo e con varie testate internazionali come Four Four Two, Panenka e Tribal Football. Scrive per B-Magazine, la rivista ufficiale della Lega Serie B.

Articoli Correlati
SPAL, una crisi durata un anno dopo due stagioni di paradiso

Errori... Semplici

Le coppie di attacco della storia della B!

Che bomber in B!

La guida ai playoff di Serie B

Playoff con il VAR

Guida completa ai playoff di Serie C

Playoff: Bari favorito?

Pasquale Foggia, il ds di talento che ha costruito il Benevento dei record!

Il DS Pasquale Foggia